C’era una volta la creazione artigianale dei colori, quella che veniva fatta a mano e che consentiva di realizzare tinte personalizzate. Oggi questo ruolo è svolto da un dispositivo, che viene chiamato tintometro. Questo, infatti, è un macchinario grazie al quale sarà possibile creare dei colori su misura, rispettando le richieste di chi debba realizzare una tinta e partendo, in genere, da una mazzetta predeterminata, ma non solo.

Infatti, oltre ai colori più diffusi, con il tintometro si arriverà anche ad avere una tinta davvero unica, che si adatti al proprio estro e alle necessità che abbiano reso necessario l’acquisto di una vernice.

I vantaggi legati all’uso del tintometro sono i seguenti:

  • Possibilità di riprodurre un colore rapidamente, anche partendo da una tinta già esistente;
  • Possibilità di personalizzare il proprio colore;
  • Scelta molto rapida della colorazione da usare;
  • Possibilità di acquistare una tinta già pronta, non dovendo procurarsi i singoli coloranti;
  • Riduzione delle tempistiche nella scelta e nella realizzazione delle tinte;

 

Diverse possibilità di colorazioni:

– SMALTATI AD ACQUA

– SMALTATI SINTETICI

– PITTURE MURARIE (interni ed esterni)

– COLORAZIONI DI IMPREGNANTI PER LEGNO